La muffa viene solitamente considerata al pari di una malattia inguaribile.

Le persone considerano un successo il liberarsene per qualche anno o qualche mese, nei casi più gravi.

Anni, decenni di informazioni sbagliate da parte degli operatori cosiddetti professionali hanno creato questa situazione.

Per poterti liberare dalla muffa, prima che piano piano letteralmente si “mangi” casa tua e tutto quanto contiene, c’e’ un concetto importantissimo da comprendere:

La muffa per proliferare ha bisogno di due condizioni:

  • ci deve essere un elemento scatenante
  • ci devono essere le condizioni per la proliferazione

L’elemento scatenante può essere un difetto costruttivo, gli infissi nuovi, il cappotto, la nascita di un bambino, infiltrazioni, risalita, ecc. ecc. o, molto più probabilmente, una combinazione di questi.

Le condizioni per la diffusione sono, di base, un livello di umidità relativa superiore al 60% e altre ma al momento accontentiamo di questo.

Dunque, agire sulle macchie, ovvero sul risultato di una serie di fattori scatenanti e non sui fattori stessi, comporta un aggravamento della situazione.

Le muffe nascoste alla vista con il cloro o con una tinteggiatura, continuano a lavorare indisturbate, allargando progressivamente la loro presenza e intaccando tutto ciò che trovano negli ambienti contaminati.

Lascia un commento